Posa in opera del porfido trentino

da | Mar 28, 2020 | Domande e risposte, Posa in opera

Come si posa il porfido

Posa in opera del porfido trentino è un argomento che abbiamo già affrontato su questo sito, ma è un argomento troppo importante e di conseguenza va continuamente riproposto.

Competenze

Come dice il proverbio “ad ognuno il suo mestiere” questo non perché noi o nostri colleghi siamo più bravi di altri, ma principalmente perché chi fa un lavoro da sempre ne conosce anche tutti i segreti. Il porfido spesso deve essere lavorato sul posto, anche per questo ci vuole personale competente.

Consigli

Ecco quindi che noi consigliamo sempre di affidarsi a ditte specializzate, competenti nel settore e con personale qualificato. Come già scritto le qualifiche più importanti sono il Maestro Artigiano ed il Posatore Esperto di Porfido.

PROGETTO PORFIDO SNC

sede: Via Nazionale, 20
laboratorio: Località Dossi, 1
38040 LASES (TN) ITALIA
cod fisc e part IVA 01492630221
CCIAA TN 140598
tel laboratorio +390461689202
tel posa Luca +393289713345

La posa del porfido è un’arte

Posa in opera del porfido trentino descrizione delle varie attività

Esperienza

Prima di tutto l’esperienza è quella che forma in maniera completa un posatore che nella sua vita lavorativa “dovrebbe” aver preso per mano tutti i prodotti del porfido. Allo stesso livello ci deve essere la volontà di fare sempre bene e non pensare solo al profitto. Questo spesso implica perdite di tempo o ritardi nel realizzare i lavori che purtroppo non tutti accettano di fare causa perdita profitto appunto.

L’esperienza come tutti si matura sul “campo” ma nel nostro settore questa voce ha due aspetti importanti. Uno per conoscere bene il porfido trentino lo si deve aver lavorato per anni in laboratorio o cava che sia. Due alla stessa maniera lo si deve aver messo in opera per anni solo così si avrà un posatore esperto di porfido.

Pavimenti

La posa in opera del porfido trentino si divide in due grandi categorie, più precisamente sono pavimenti e rivestimenti. Una buona parte dei posatori in circolazione è specializzata solo in pavimentazioni con il porfido, una parte di questi si occupa solo di cubetti. Da questa considerazione si può capire quanto soggettiva e variabile può essere la definizione di posatore esperto, il posatore esperto deve saper fare tutto.

Rivestimenti

Un posatore esperto deve essere anche competente per quanto riguarda l’aspetto della posa in opera del porfido trentino in verticale. Tuttavia i rivestimenti in verticale sono prerogativa di una minoranza di posatori, un lavoro troppo di pazienza a dire di qualcuno. In effetti per fare rivestimenti la prima dote richiesta è la pazienza oltre che l’occhio.

Nella categoria dei rivestimenti una fetta importante del lavoro riguarda la messa in opera di gradini o montaggio scale che dir si voglia. Anche la competenza in questo lavoro è peculiarità di pochi. Un buon posatore deve essere in grado di prendere le misure e montare anche una scala.

Per ultimi ci sono i rivestimenti interni che raramente si fanno ma in questi ultimi anni vengono sempre più richiesti. Nonostante la pietra sia la stessa cambia leggermente l’approccio con la posa in opera della stessa. Altro ambiente altro occhio e altro modo di trattare il prodotto.  La vera pietra utilizzata in interni con parsimonia valorizza molto l’ambiente, se posata bene.

Qualifiche

Attualmente come già scritto in altri spazi su questo sito, per il settore del porfido non esiste una scuola per imparare il mestiere di posatore. Tramite E.S.PO. da molti anni si organizzano corsi per apprendere le basi di questo lavoro. Generalmente vengono fatti nel periodo invernale e durano circa un mese.

Unici riconoscimenti importanti scritti “nero su bianco” per il mestiere di posatore sono la qualifica di Maestro Artigiano e la qualifica validata per l’estero dalla Provincia Autonoma di Trento di Posatore Esperto di Porfido.

posa_in_opera_porfido_trentino

CHIAMA ORA

Per informazioni sulla posa in opera del porfido trentino

+39 328 9713345

Tipologie di posa in opera del porfido

Quali sono le tipologie di posa in opera del porfido trentino

Tipologie di posa per pavimenti

Le principali tipologie di posa in opera del porfido trentino per pavimentazioni sono due, a secco oppure a sabbia e cemento/malta cementizia.

La posa a secco

  • Si fa esclusivamente per pavimenti in cubetti, in quanto gli stessi per natura (sono di dimensioni piccole e cubici) e per schema di posa (normalmente archi contrastanti) si legano perfettamente tra loro. Questo permette di avere un pavimento che può anche essere considerato ecologico e/o temporaneo in quanto i cubetti si possono togliere e riutilizzare. Altro vantaggio della posa a secco è che si avrà un pavimento completamente drenante, caratteristica da tenere in considerazione di questi tempi dove spesso è richiesta nelle nuove concessioni edilizie.

La posa a sabbia e cemento (malta cementizia)

  • La posa a malta cementizia (umida/bagnata) si utilizza nella posa in opera di tutti quei prodotti di dimensioni oltre i 10/15 cm. In particolare piastrelle (coste a spacco o segate) mosaico ad opera incerta, gradini, copertine, codonate e binderi di contorno. Anche i cubetti possono essere posati con sabbia e cemento, in questo caso però dovrà essere asciutta per una questione tecnico/pratica. Nella posa a malta, i singoli pezzi di porfido dovranno essere puliti da terra e sporco per poi essere cosparsi di cemento denso/liquido (boiacca) oppure con della colla per esterni. Questo fa si che la piastra si incolli perfettamente alla malta di allettamento, diversamente una piastra non si incollerà mai al sottofondo.

Tipologie di posa per rivestimenti

Anche per i rivestimenti ci sono due sistemi di lavorare, con malta cementizia arricchita con calce idraulica oppure a colla (adesivi chimici per pietra naturale per esterni).

La posa a malta + calce

  • Il rivestimento di una parete con questa procedura si fa per compensare il diverso spessore dei prodotti piano cava, e si fa dove c’è lo spazio disponibile. Servono 6/10 cm dal finito per piastrelle o mosaico mentre per il rivestimento con tranciato o smolleri serve più spazio 10/15 cm. E’ possibile in casi particolari utilizzare materiale scelto con spessori inferiori rosicchiando così alcuni cm di spazio. Anche per questo lavoro le piastre dovranno essere ben pulite, anche la parete di supporto dovrà essere pulita e in ottime condizioni. Consigliato sempre il montaggio di reti ancorate al muro per dare una garanzia di tenuta.

La posa a colla (adesivi chimici)

  • Il rivestimento a colla si fa quando ci sono le piastre da montare che sono di spessore uniforme. Di solito i prodotti di porfido lavorati con coste segate hanno anche spessore uniforme e ben si prestano a questo tipo di posa. Il lavoro sarà più veloce e soprattutto gli spazi disponibili richiesti sono inferiori. Se si considera che ci sono piastre di porfido tagliate a sega di spessore uniforme da 1,5 cm in su, con 1,5 cm di piastra e 5/7 mm di colla si riesce a fare un rivestimento stando intorno ai 2,5 cm di spazio occupato.
posa in opera porfido trentino rivestimenti

Scrivi per un preventivo

Contattateci per altre info sui prodotti di porfido o per avere un preventivo di spesa

Analisi e progettazione di un lavoro di porfido

E’ un passaggio fondamentale da non trascurare

Analizzare la situazione

Prima di spendere soldi per un lavoro di pavimentazione e/o rivestimento con il porfido, vale la pena di perdere un po’ di tempo e valutare bene il da farsi. Per la fretta o per negligenza potrebbe essere che si tralasciano particolari e o dettagli che poi faranno la differenza nel tempo. Anche in questo caso entra in gioco l’esperienza del posatore che dovrà essere attento nel valutare tutte le variabili che non sono mai uguali da un lavoro all’altro.

Valutazione del sottofondo

Nel caso di pavimenti la prima cosa importante da fare è valutare lo stato del sottofondo, non sempre è facile risalire a che tipo di terreno abbiamo sotto i piedi. La cosa importante è che non sia un terreno di riporto recente o se sul perimetro della casa non deve essere il classico riempimento fatto da pochi mesi. In questi casi sicuramente ci sarà un assestamento negli anni con conseguenze impattanti sul pavimento soprastante.

Consigliata sempre una caldana di sottofondo realizzata in cemento magrone con reti elettrosaldate annegate dentro e legate tra di loro.

Valutazione delle pareti di supporto

Se facciamo un rivestimento come scritto sopra, si dovrà fare un’attenta analisi dello stato del muro. Spesso si trovano pareti intonacate che si stanno sgretolando oppure muri con sopra il muschio, in questi casi si deve pulire bene e nel caso di muri che si sgretolano l’intervento deve essere invasivo e arrivare fino alla parte solida. 

Consigliato sempre il montaggio di reti di supporto ancorate al muro tramite tasselli, daranno un’ulteriore garanzia di tenuta al rivestimento.

Studio e progettazione

Per ultimo ma non meno importante è lo studio e la progettazione del lavoro da fare. Non sempre ma in alcuni casi il cliente non sa bene quale prodotto scegliere, magari è indeciso su uno schema di posa o un altro. In questi casi con l’ausilio della tecnologia, si riscono a realizzare dei disegni rendering che illustrano al cliente come diventerà il lavoro finito. Visto che un lavoro di porfido si fa una volta solo è buona cosa valutare bene le alternative che ci sono tra i vari prodotti della produzione del porfido.

Conclusioni sulla posa del porfido

E’ un mestiere particolare perché il lavoro deve durare nel tempo

Considerazioni finali

Un pavimento di porfido è un valore aggiunto per qualsiasi struttura, per essere un valore aggiunto deve durare nel tempo e quindi è giusto e doveroso per il cliente informarsi bene prima di iniziare qualsiasi approccio ai lavori. Al giorno d’oggi ci sono i sistemi per informarsi e per capire la cosa giusta da fare. Come in tutti i settori, le cose fatte bene costano di più ma sappiamo benissimo che i motivi ci sono e chi poco spende troppo spende. 

Chi scegliere

Nella scelta dell’azienda da incaricare per i lavori di porfido, sarebbe cosa saggia informarsi sugli anni di lavoro che la stessa ha alle spalle nel settore, se ha una sede fissa, un laboratorio di produzione e il personale specializzato e qualificato. La nostra ditta ha tutti questi requisiti ed i nostri clienti ci scelgono proprio per questo.

Avi Luca

posa in opera di porfido trentino

Guarda tutte le foto gallery

Guarda tutte le immagini dei nostri lavori realizzati con altri prodotti di porfido

Scrivi per un preventivo

Contattaci per altre info sui prodotti di porfido o per avere un preventivo di spesa

CHIAMA ORA

Per informazioni sui prodotti di porfido trentino e sulla loro posa in opera

 

+39 328 9713345

Posa in opera del porfido trentino ultima modifica: 2020-03-28T17:04:00+01:00 da Avi Luca