Opera incerta, pavimenti di porfido

una delle storiche pavimentazioni

Opera incerta o lastrame di porfido trentino comunemente detto anche mosaico. In realtà ad essere “opera incerta” è la posa in opera di questo materiale, in quanto non ci sono schemi di posa ben definiti come per le piastrelle o i cubetti. L’unica regola da rispettare è quella di non portare troppo avanti una fuga o giunto. Questa fuga che si forma tra due piastre, è bene interromperla con il posizionamento di una piastra trasversalmente. Questo ovviamente in funzione degli spazi che si vanno a creare man mano che si posa in opera il porfido.

PROGETTO PORFIDO Snc

sede: Via Nazionale, 20
laboratorio: Località Dossi, 1
38040 LASES (TN) ITALIA
cod fisc e part IVA 01492630221
CCIAA TN 140598
laboratorio +390461689202
posa Luca +393289713345

Come deve essere fatta la posa ad opera incerta

l’aspetto estetico e la lavorazione manuale delle piastre

La posa in opera del mosaico spesso viene trascurata, siccome questo prodotto è considerato un materiale povero, anche la posa viene snobbata e spesso eseguita anche da personale non competente. Questo è un grande errore, perché il mosaico o lastrame che dir si voglia, se messo in opera in modo corretto e nella location giusta è un prodotto bellissimo, inoltre valorizza molto l’ambiente circostante.

Per realizzare un pavimento ad opera incerta ad hoc, ci vogliono le mani di un posatore esperto. Le piastre devono essere lavorate una ad una per comporre il “mosaico” con una fuga il più regolare possibile.

CHIAMA ORA

per informazioni sulla posa in opera

+39 328 9713345

Come posare il mosaico e il lastrame

la tecnica ed il sistema di posa delle piastre di porfido

Per prima cosa, non ci stancheremo mai di raccomandare di fare la pulizia delle singole piastre una ad una dai residui di terra e polvere della cava. E’ abbastanza raro trovare le piastre di porfido perfettamente pulite di conseguenza le stesse necessitano di una pulizia preventiva. Basta dell’acqua in modo da facilitare la loro boiaccatura nella parte sotto, quella che va a contatto con la malta cementizia di allettamento. Questa piccola ma importantissima procedura serve per favorire il definitivo fissaggio della piastra al massetto, diversamente con una patina di terra sopra non si incolleranno mai alla malta di allettamento.

PS: questi piccoli passaggi ovviamente hanno un costo (perdita di tempo e di conseguenza minor metri posati alla fine della giornata lavorativa). Ecco perché il cliente dovrebbe informarsi bene sulle tecniche e sulle procedure di posa prima di valutare i prezzi delle varie offerte. In particolare è bene considerare che un posatore esperto sicuramente metterà in risalto questi dettagli già in fase di trattativa e sopralluogo presso il cliente quindi non puntando la propria mira solo sul buon prezzo, già questo dovrebbe essere un segnale importante per il cliente stesso.

 

Importante è predisporre un buon sottofondo

il sottofondo è quella componente necessaria che da resistenza e durata

Una delle cose molto importanti da tener presente quando si realizza un pavimento di porfido è la predisposizione di un sottofondo. Di solito in cemento magrone con reti elettrosaldate. Il sottofondo deve essere resistente in modo da salvaguardare il pavimento di porfido per mantenere integro il suo aspetto estetico e funzionale nel corso degli anni.

Può capitare che per la fretta di fare il lavoro o per risparmiare qualche soldino, il cliente non voglia sentir ragione di fare la caldana di sottofondo. Solo un’attenta analisi del terreno ci permetterà di capire se possiamo farne a meno, tuttavia le occasioni sono rare, nella maggior parte dei casi è meglio fare una caldana di cemento magrone con le reti elettrosaldate. Questa sarà una garanzia di durata del pavimento di porfido nel corso degli anni.

Scrivi per un preventivo

per ulteriori informazioni non esitate a contattarci, siamo a completa disposizione anche per preventivi e sopralluoghi senza impegno.

Analisi e progettazione

valutare tutti gli aspetti della location e magari lavorare su un rendering

Normalmente quando il cliente che costruisce o fa dei lavori nella propria casa, arriva alla fine che è stanco e sfinito dallo stress e dal trambusto a causa di avanti e indietro di tutti gli artigiani e delle imprese che hanno lavorato nella propria casa. Proprio per questi motivi, tendenzialmente dietro la scusante che tanto è il pavimento esterno e non è mica la cucina,  il cliente prende sottogamba il lavoro di completamento della propria abitazione, che poi si rivelerà essere il biglietto da visita, la prima cosa che si vede dall’esterno e che chiunque anche i passanti vedranno.

La fretta non ha mai aiutato in niente e a maggior ragione nel caso di un pavimento di porfido che deve risultare eterno ci si deve prendere il tempo necessario per fare tutte le valutazioni del caso.

Buona cosa sarebbe poter valutare il lavoro da fare sulla base di progetti e disegni, proprio su questo argomento la nostra ditta si rende disponibile per realizzare disegni e progetti di rendering del lavoro da fare.

Conclusioni finali sulla posa

valutare sempre bene tutti gli aspetti elencati sopra e non trascurarne nessuno

Pavimenti e rivestimenti ad opera incerta

In questo articolo ho voluto scrivere e descrivere l’opera incerta di porfido trentino, tuttavia ho scritto per lo più riferendomi a interventi di pavimentazione a terra. Il mosaico però è un prodotto di porfido molto utilizzato anche per realizzare rivestimenti in verticale di muri e muretti, nonché intere pareti di case e abitazioni in generale. Approfondirò questo argomento in un articolo dedicato nello specifico ai rivestimenti, quindi se volete approfondire l’argomento rivestimenti adesso seguite il link progetto-porfido.it/porfido-rivestimento/

Questo tipo di prodotto di solito si utilizza per valorizzare ambienti rustici e case in montagna in generale. Se però il lavoro e la posa in opera sono curati bene in maniera certosina e raffinata, compresa la stuccatura, allora questo prodotto si implementa bene anche in location più moderne.

In conclusione per ottenere un buon lavoro di opera incerta con il mosaico, dobbiamo concentrarci su tre cose importanti, sottofondo, lavorazione delle piastre in fase di posa e posa a regola d’arte. Questi tre fattori faranno si che il nostro pavimento realizzato sarà molto bello esteticamente e soprattutto duraturo nel corso degli anni.

Avi Luca

CHIAMA ORA

il laboratorio per informazioni sui prodotti di porfido

+39 0461 689202

Scrivi per un preventivo

per ulteriori informazioni non esitate a contattarci, siamo a completa disposizione anche per preventivi e sopralluoghi senza impegno.

Opera incerta ultima modifica: 2018-02-11T20:30:23+00:00 da Avi Luca