Idee posa pavimenti di porfido

da | Gen 27, 2018 | Domande e risposte

Apri l'indice degli argomenti

Ultima modifica 02 aprile 2020

Che tipo di porfido scegliere

Una volta deciso di voler pavimentare il cortile di casa propria con il porfido trentino, sorge subito il dubbio, che tipo di porfido utilizzare. Ecco perché molte persone cercano sul web delle idee posa pavimenti di porfido e noi con questo articolo vogliamo essere d’aiuto.

La scelta giusta

In alcuni casi la scelta può essere più complicata e complessa in funzione di molti aspetti da considerare e situazioni da valutare. Tuttavia per aiutare chi è a digiuno in materia semplifichiamo le cose e diciamo che ci sono tre tipi fondamentali di materiale ben distinto che trovate elencato nei tre box successivi. Cliccate su ognuno per ottenere delle informazioni di base che possono aiutarVi nella scelta.

PROGETTO PORFIDO SNC

sede: Via Nazionale, 20
laboratorio: Località Dossi, 1
38040 LASES (TN) ITALIA
cod fisc e part IVA 01492630221
CCIAA TN 140598
tel laboratorio +390461689202
tel posa Luca +393289713345

idee_posa_pavimenti_di_porfido

Le tre principali tipologie di prodotti di porfido

Quale scegliere e perché, consigli e dritte sui prodotti del porfido trentino

Mosaico lastrame opera incerta

mosaico-lastrame-opera-incertaDescrizione

Il mosaico o lastrame posato ad opera incerta è sicuramente il prodotto più diffuso e utilizzato per la realizzazione di pavimenti in porfido. In particolare è impiegato in situazioni di traffico veicolare leggero, zone pedonali e marciapiedi. E’ il più utilizzato probabilmente perché il costo del prodotto grezzo è accessibile a chiunque e in molti si “cimentano” nel mettere in opera questo prodotto che forse proprio per questo è un po’ svalutato. Va detto però che se posato accuratamente lavorando le piastre sul posto una ad una andando a comporre un pavimento in armonia con i giunti/fughe tra una piastra e l’altra regolari si otterrà un pavimento spettacolare dal punto di vista estetico.

Approfondimenti

Se volete approfondire tutti gli aspetti del mosaico seguite questo link (Mosaico) per accedere alla pagina di descrizione del prodotto in dettaglio con tutte le considerazioni del caso.

Per un approfondimento sulla posa in opera del mosaico seguite il link (Posa Mosaico) altrimenti proseguite con la lettura di questo articolo per valutare gli altri due prodotti principali, cubetti e piastrelle.

Materiali di allettamento

La posa in opera del mosaico avviene tramite allettamento con malta cementizia ottenuta dalla miscela di sabbia lavata con granulometria 0/6 mm e cemento per circa 250 kg/mc. La stuccatura avviene sempre con sabbia e cemento ma la sabbia preferibilmente 0/3 mm e le proporzioni di miscela aumentano a circa 50/50.

Cubetti ad archi contrastanti

cubettiDescrizione

I cubetti di porfido trentino sono probabilmente il secondo prodotto più utilizzato per realizzare pavimenti in tutto il mondo. In particolare sono stati pavimentati moltissimi centri storici e strade pubbliche anche ad elevato ed intenso traffico veicolare. Proprio per la loro forma a cubo unita al sistema di posa ad archi contrastanti, i cubetti danno una elevata resistenza alle sollecitazioni e alle vibrazioni prodotte dal traffico. Tuttavia nelle misure idonee i cubetti sono molto utilizzati anche nel settore privato abitativo e commerciale per pavimentare piazze, cortili, stradine di accesso e marciapiedi.

Approfondimenti

Se volete approfondire tutti gli aspetti dei cubetti seguite questo link (Cubetti) per accedere alla pagina di descrizione del prodotto in dettaglio con tutte le considerazioni del caso.

Per approfondire meglio uno dei sistemi di posa dei cubetti seguite il link (Posa Cubetti) altrimenti proseguite con la lettura di questo articolo per valutare gli altri due prodotti principali, mosaico e piastrelle.

Materiali di allettamento

La posa dei cubetti prevede due principali sistemi di lavoro:

  1. Il primo è quello storico e cioè a secco ma mentre una volta si utilizzava la sabbia (che dava problemi nel tempo) ora si utilizza il ghiaino secco frantumato da 4/6 mm che è molto più stabile, anche le fughe sono lasciate a secco preferibilmente con ghiaino 2/3 mm in questo modo il pavimento è molto drenante. C’è la possibilità anche di stuccare i cubetti posati a secco con la resina poliuretanica, a questo link link (Posa Cubetti) un approfondimento.
  2. Il secondo metodo di posa prevede l’impiego di sabbia e cemento impastati asciutti, dopo la posa (a fine giornata) si deve vibrare/costipare la parte di cubetti messa in opera. A fine lavoro si stuccherà sempre con sabbia e cemento, sabbia preferibile 0/3 mm.

Piastrelle a filari

piastrelle porfidoDescrizione

Le piastrelle di porfido trentino piano cava e coste tranciate a spacco sono tra i tre prodotti presi in considerazione in questo articolo. Sono le più pregiate e quindi le più costose dal punto di vista economico. Anche le piastrelle sono utilizzate per pavimenti come cortili stradine di accesso alle case e marciapiedi in generale. Se posate seguendo le procedure di posa a regola d’arte anche le piastrelle come il mosaico sono adatte ad un leggero traffico veicolare. Nei lavori pubblici spesso si vedono nelle piazze e nelle zone pedonali. Spesso sono utilizzate anche per pavimentare terrazzi e solarium.

Approfondimenti

Se volete approfondire tutti gli aspetti delle piastrelle seguite questo link (Piastrelle) per accedere alla pagina di descrizione del prodotto in dettaglio con tutte le considerazioni del caso.

Per approfondire le tecniche di posa delle piastrelle seguite il link (Posa Piastrelle) altrimenti proseguite con la lettura di questo articolo per valutare gli altri due prodotti principali, cubetti e mosaico.

Materiale di allettamento

Anche la posa in opera delle piastrelle si fa tramite allettamento con malta cementizia ottenuta miscelando sabbia lavata con granulometria 0/6 mm e cemento per circa 250 kg/mc. La stuccatura degli interstizi/fughe avviene con sabbia e cemento, la sabbia deve essere preferibilmente 0/3 mm e le proporzioni della miscela aumentano a circa 50/50.

idee posa pavimenti di porfido

CHIAMA ORA

Per informazioni sulla posa in opera del porfido trentino

+39 328 9713345

Conclusioni sulla scelta del porfido

Analizzare tutti gli aspetti estetici e pratici prima di fare la scelta definitiva

Considerazioni finali

Questo articolo dedicato alle idee posa pavimenti di porfido vuole essere una sorta di semplice guida d’aiuto per chi non conosce il porfido trentino. Tuttavia per conoscere meglio i principali prodotti più utilizzati e conoscerne le qualità e le diverse finiture proseguite la lettura su questo sito partendo dalla Home.

Lo schema dei tre prodotti principali

Con il piccolo schema dei tre box sopra riportati si vuole agevolare il cliente a capire quali prodotti di base ci sono per fare un pavimento di porfido. Nonché aiutarlo ad indirizzare il proprio interesse sul prodotto con la finitura che cercava o che comunque gli piace di più.

Saremo poi noi della ditta Progetto Porfido Snc una volta scelto il prodotto e la finitura a proporre al cliente delle eventuali varianti di lavorazione del prodotto e dei colori. Se necessario proponiamo degli schemi di posa idonei per l’intervento richiesto tramite la realizzazione di progetti e disegni rendering del lavoro da farre. In questo modo forniamo al cliente il miglior servizio possibile senza che lo stesso debba diventare per forza un esperto di porfido per avere il pavimento di casa propria. Per approfondire l’aspetto dei disegni in rendering seguite il link (Rendering) per vedere degli esempi.

Avi Luca

idee posa pavimenti di porfido

Guarda tutte le foto gallery

Guarda tutte le immagini dei nostri lavori realizzati con altri prodotti di porfido

Scrivi per un preventivo

Contattaci per altre info sui prodotti di porfido o per avere un preventivo di spesa

CHIAMA ORA

Per informazioni sui prodotti di porfido trentino e sulla loro posa in opera

 

+39 328 9713345

Idee posa pavimenti di porfido ultima modifica: 2018-01-27T01:07:37+01:00 da Avi Luca